Tumblr Mouse Cursors
triad..cur Cursor

Beh,siamo adolescenti ,vediamo il peggio nei nostri piccoli e grandi difetti,ci ironizziamo sopra cercando di alleggerire ciò che pensiamo realmente e che siamo; puoi solo immaginare cosa dicano di me. Le persone sono crudeli.

"Magari lei non era affatto la donna della tua vita…”
“Sì che lo era.”
“Perché?”
“Perché era matta, era tutta sbagliata. Era vera, se capisce
quello che voglio dire. Era una strada piena di curve assurde,
che correva in aperta campagna, senza preoccuparsi mai di
tornare. Senza nemmeno sapere bene dove stava andando.
Era una di quelle strade su cui ci si ammazza."

A. Baricco.  (via mettevalamoresopraognicosa)

Io e il reblog infinito per questo post ci amiamo.

(via cielibipolari)

io e il mio amore per baricco siamo una cosa sola.

(via nonricordocomesivola)

A volte ti chiedo di fare una foto insieme, e neanche ci mettiamo in posa, perchè tu inizi a baciarmi e della foto ci dimentichiamo. Quando sei a casa mia non fingo di essere posata, mi comporto come sempre e mi faccio gli affari miei, a volte ti lascio solo in camera e quando torno mi sorridi, e allora si fa l’amore. Quando usciamo io cammino sempre sul marciapiede facendo attenzione a non cadere, tu no. Tu stai sulla strada e mi tieni per mano, come per proteggermi. Facciamo la lotta sul letto, tu a petto nudo e io in reggiseno. E si disfano le coperte, ma noi no. Poi ti appoggi sul cuscino, e io sopra di te. E ti dico che sento il tuo cuore battere e tu ridi. E io rido. E mi dici che sono rumorosa, quando rido. E mi dici che è il rumore più bello. Io ti prendo in giro e tu mi tiri l’elastico del reggiseno. Io ti mordo le braccia. Tu mi fai il solletico. E io ti do i pizzicotti. E si ride. Insieme. Che è la cosa più bella. Quando siamo fuori con gli altri, c’è buio. E fa freddo. Io ho la sigaretta tra le labbra. E tu mi sgridi. Perchè le mie labbra le vuoi tutte per te. Quando faccio la stronza mi mandi al diavolo. Allora mi siedo lontano da te e faccio la seria. Tu stai in silenzio a guardarmi. Poi mi prendi per la vita, la stringi e mi dici che giá ti manco. Quando siamo sul divano e guardiamo la tv, io la guardo, tu guardi me. Quando parli seriamente t’interrompo perchè hai gli occhi più belli di tutti e devo fartelo sapere, che c’è il mare dentro. Quando facciamo gli stupidi, io scappo e tu mi rincorri. Poi mi prendi e mi butti a terra perchè non vuoi che ti stia lontano nemmeno per due minuti. Quando scoppia il sorriso sulla tua faccia, giuro che il mio cuore si ferma. Io rimango senza fiato e non sento più quello che dici. E allora ti bacio. A casa tua andiamo in quella stanza vuota con tante porte, dove bisogna abbassarsi per non sbattere contro il soffitto. E tuo fratello spegne la luce. E tu sai che ho paura del buio, e allora stringi la mia testa sul tuo petto e mi dai un bacio sulla fronte. A volte mi guardi e non dici nulla. T’incanti e io ti amo un po’ di più. E mi spingi contro il muro. E inizi a baciarmi. Forte. E mi stringi. E stiamo a bocca aperta, con il respiro che si affanna. Io ti bacio il collo e tu mi baci il seno. E io ti metto le mani tra i capelli. E ci guardiamo negli occhi che lacrimano di gioia. E allora siamo felici. Quando c’é l’amore.

uncasinoinnamorato:

ragazza-troppotimida:

maniruvide:

quelmareciavevafregato:

mai letto niente di più bello.

Quoto, dio.

…..

Magari.

(Source: cercaminelvento)

"

Vorrei essere
le tue Dita,

per le mille
volte al giorno

in cui Inconsapevole
ti Sfiori.

"

(via fragileeillusion)

(Source: paolama)

"

A tutti coloro che vogliono scomparire.

Che vogliono andare lontano ma che alla fine restano, restano sempre, restano per la famiglia, per un legame, per il poco coraggio, per qualcosa che li blocca.
Per la paura.

Che hanno bisogno di un “sei davvero importante per me” “Mi manchi” “Ti amo” “Ti voglio bene” “Torno” “Resto” “Scusa” “Non ti lascio”.
O di un bacio senza troppe parole.

A quelli a cui serve un viaggio senza meta. Un viaggio con un’unica destinazione. Di un biglietto, un piccolo bagaglio, una macchina fotografica e una cartina.

A tutti coloro che scappano, scappano in continuazione, che hanno una paura fottuta, paura di soffrire, paura di ricascarci, paura della vita e dei suoi effetti collaterali.

A tutti coloro che invece se ne fregano e vivono la vita così com’è,che sono ingordi da morire, che la vogliono vivere al massimo fino a farsi male ma che poi gli manca sempre qualcosa.

A quelli del ‘farò domani quello che posso fare oggi’ e poi stanno seduti, pigri e le cose rimangono le stesse.

A quelli del ‘faccio oggi quello che posso fare domani” e poi sono talemente pieni di impegni inutili che si dimenticano. O sono semplicemente stanchi.

A quelli che vorrebbero cambiare il mondo ma che continuano a vivere la propria vita senza muovere un dito.

A quelli che piangoni tutte le sere fino a inzuppare il cuscino, fino a imbrattarsi gli occhi di mascara per una persona che non le cerca.
Che non le ama. Che non le pensa.

A quelli del ‘vorrei andare bene a scuola’ e poi non aprono il libro.

A quelli che piangono per le cazzate, per il nervoso, per una parola di troppo.

A quelli che si vedono troppo grassi o troppo magri.
Che odiano il loro fisico e si ritrovano con due dita in gola o sere e sere a digiunare.
A quelli che odiano se stessi e si ritrovano con la lametta in mano.

A quelli che si annullano per persone inutili.

A quelli del ‘vorrei inamorarmi per davvero’ e poi allontanano chiunque gli si avvicini.

A quelli che urlano di gioia, che piangono dalla risate, a quelle persone apparentemente felici che quando sono da sole sono diverse. Si trasformano. Urlano di dolore e piangono finché non gli manca il respiro.
A quelle persone infelici.

Quelle che hanno bisogno di libertà, di una casa loro ma non sanno neanche se dopo gli studi avranno un lavoro e uno stipendio.

Sto parlando proprio a voi.
Voi potete scegliere.
Potete cambiare le cose.
Siete voi gli autori del vostro destino.
Siete voi che decidete.
Se volete fare qualcosa fatela!
Se non volete non fatela!

Ascoltatevi, amatevi perché avrete una lunga vita da convivere con voi stessi.

Non buttatevi via, non lasciatevi scappare la vita, avete una sola opportunità.
Rendetela migliore.

Se tu lo vuoi nulla è impossibile.

"

(via cheveuxsanglante)

"A quelli che piangono per le cazzate, per il nervoso, per una parola di troppo.
[…]
A quelli del ‘vorrei inamorarmi per davvero’ e poi allontanano chiunque gli si avvicini.”
Wooo.

(via siprosegueperinerzia)

"Ascoltatevi, amatevi perché avrete una lunga vita da convivere con voi stessi."

(via noinonsiamoinfinito)

Se tu lo vuoi, nulla è impossibile…

Forse è vero…

(via icavallilamiaconsolazione)

come sentirsi capita.

(via unaragazzadimenticata)

"-A volte, i vecchi amori, ritornano-
Succede che uno prova ad andare avanti,
ci proverà.
Proverà altri amori,
altre emozioni,
altre esperienze.
Proverà a perdersi in altri occhi,
in altre braccia.
Proverà a viaggiare,
a scovare altri posti.
Magari proverà anche quelle storie del “senza impegno”.
E magari, per un po’ di tempo, starà anche bene così.
Molte volte, chi ha amato forte, ritorna.
Magari capiterà di rincontrarsi per le strade.
Magari nei giorni d’inverno, leggendo un libro, in quelle righe ritroverà voi due.
Allora durante la notte ci penserà e il mattino seguente farà qualcosa per venirvi incontro.
A volte, i vecchi amori, sconvolgono più della prima volta.
Più intensi.
Più forti ancora.
Si ancorano addosso certi amori, non c’è scampo.
E allora a che serve provare a scappare se quello che si vuole è essere presi per un braccio e non lasciarsi più?"

Maria Auriemma | traimieirestifiorisco (via temporali-interni)

E noi ci ritroveremo. Ma non ora. Ora lasciamoci andare.

(via piccolouragano)

Non é ancora il nostro momento per ritrovarci, ma arriverà.

(via nonrecidereforbicequelvolto)

Ah

(via -26ottobre2013)

Amo questo post!

(via kiissmehardbeforeyougo)

tanto non torna. non torna..

(via unatipafuoriposto)

Ma magari

(via margheritamaggie)

Cazzo.

(via seidentroleossa)

Io la amo non posso farci niente.

(via 25giugnoduemilatredici)

Ale ti amo, e sto ancora aspettando che torni, stavolta per sempre.. :(

(via melodaiunkiss)

Aspettare lui è tempo perso..

(via laragazzadagliocchicomeilcielo)

Jacopo

(via giadazordan)

(Source: itaglisulcuore)

"Che io lo voglia o no"

"L’amore vero nasce tra le difficoltà."

seilamiabussola — (via ilragazzomezzomorto)

Caro Teo.

Avrei potuto chiamarti in infiniti modi e ti ho chiamato solamente ” Caro Teo”, Teo perché so che ti piace essere chiamato così , Caro perché per me sei importante , forse troppo, ma lo sei lo stesso. Vedi, potrei scriverti infiniti testi con infinite frasi ed infinite parole, eppure io non userò infiniti modi per dirti che ti amo , né userò infinite parole per scriverti un testo infinito perché io non sono infinito al contrario del mio pensiero su di te . Così , ti sto scrivendo qualcosa che tu non leggerai mai, un testo finito pieno di tutte le parole che non ti ho mai detto ; Ci siamo conosciuti più di un anno fa e tre giorni dopo, sapevo già che non eri un solo amico e ci ho provato lo stesso. Siamo stati qualcosa di indefinibile, qualcosa che non potrai mai capire se non ci vivi dentro, perché quegli abbracci che tu mi davi, non me li ha dati mai nessuno, quei viaggi che mi facevi fare, non li ho mai fatti prima di incontrare te. Non avevo mai messaggiato con nessuno fino all’una di mattina prima di te, nessuno mi aveva mai dato il buongiorno o la buonanotte ogni giorno , nessuno mi aveva fatto sbagliare corriera e fatto camminare per un’ora per raggiungere la spiaggia , nessuno mi ha mai fatta stare così male e bene prima , non avevo mai immaginato il mio futuro insieme a qualcuno come ho fatto con te, come quando ci siamo seduti di fronte , circondati dai bambini del campo , ed abbiamo fatto colazione colazione chiacchierando come una coppia . Non dimenticherò mai tutti i nostri messaggi, le tue risate ad ogni mia caduta , ad ogni mia figuraccia , ad ogni mia faccia strana , ad ogni mia battuta anche se faceva schifo. Non dimenticherò il modo in cui ti ho tappato la bocca con la mia mano sporca di terra per non farti urlare la sesta caduta della giornata ed il modo in cui hai sputato a terra per toglierti lo sporco facendomi sentire ferita e poi amata quando mi hai presa stringendomi facendomi urlare di lasciarmi e non toccarmi. Non dimenticherò la tua risata , i tuoi sguardi così freddi da gelarti, quell’autocontrollo da uomo e quei dispetti da bambino. Non dimenticherò come tutti ti rispettano , non dimenticherò il tuo sorriso e le tue goti in fiamme quando ti ho detto “pincopallo 1, mi piaci e non posso farci niente” dopo quasi un anno di questa sofferenza acuta. Non dimenticherò il tuo sguardo addormentato alla fiaccolata , non dimenticherò quei fugaci sguardi che mi facevano rimanere sveglia fino alle due di mattina , non dimenticherò la gelosia, quella bastarda che ti fa fare cazzate a tutto spiano, colei che non ti ha mai fatto vedere chi sono e la verità su di me , colei che mi faceva rodere ed urlare . Non dimenticherò mai i nostri balli circondati da vecchietti , l’imbarazzo tra noi, tutte le volte che ti schiacciavo i piedi e rischiavo di inciampare e tu mi sorreggevi , non dimenticherò i cambiamenti pazzeschi che sono accaduti in me nell’arco di un anno, mi hai resa migliore e peggiore , mi hai dato forza e debolezza , mi hai dato amore e lacrime . Non dimenticherò mai tutte le volte che ti ho chiesto scusa facendoti anche incazzare di brutto, non dimenticherò quella sensazione di pace , non dimenticherò tutte le volte che scappavo a casa per non poterti vedere o sentire, perché pure la tua presenza mi torturava , non dimenticherò il giorno in cui avevo lasciato i guanti al bagno dell’indian forest e tu mi prestasti i tuoi, non dimenticherò tutte le volte che mi dicesti ” sei una bambina” scuotendo la testa e ridendo. Non dimenticherò il tuo profumo, la pelle bianca sotto la tua maglietta , il tuo sorriso , la tua voce bassa , il modo in cui suoni la chitarra e la tua timidezza perché , amore mio, tu non sei perfetto , nessuno lo è, ma io ti amo e ,per ogni tua imperfezione , ti amerò sempre di più , e scusami se non ti ho scritto tutto di noi ma non si può riassumere l’infinito di una storia che non è mai iniziata e mai finita . Perché tu sei il verde , il numero sette , i tre piatti di pasta , gli urletti soffocati, la debolezza , la pallavolo ed i “Ti amo” mai pronunciati.Sei il ballerino della Scala in mezzo a ballerini di strada, sei il capitano del mio cuore in mezzo alle nazionali, sei tutto e tu nemmeno lo sai. Dio, tu non sai quanto abbia pensato al fatto che il mio amore sarebbe bastato per entrambi da quanto è grande , io potrei amare per te e per me e tu potresti proteggere me e te da questo mondo di merda. Ed io sono solamente io, gelosia , ossessioni , imperfezioni, amore , risate troppo forti ed urla idiote.

E ricorda, sarò circondata da persone e amici, ma l’unico di cui ho bisogno , sei tu.

Un anno di noi che sarà infinito, dedicato a noi che non inizieremo mai è non finiremo mai.

Tua , Claudia.

xcla